The Next 100 Italy: Remo Ruffini

Remo Ruffini è presidente e amministratore delegato di Moncler. Nato il 27 agosto 1961, vive con la famiglia tra Milano e Como, sua città d’origine. La formazione professionale dell’imprednitore si sviluppa non solo nel Bel Paese ma anche negli Stati Uniti, dove egli entra nell’azienda del padre, la Gianfranco Ruffini ltd. Tornato in Italia nel 1984, fonda la New England, specializzata in camiceria maschile, di cui ben presto allarga la proposta a una linea completa di sportswear e nel 1993 alla collezione donna. Nel 2003 l’imprenditore rileva Moncler, storico marchio francoitaliano fondato a Grenoble nel 1952 e specializzato nella produzione di duvet, di cui intraprende un vasto rilancio internazionale, visibile con l’approdo in borsa sulla Piazza di Milano dopo solo un decennio. Nel 2006 grazie a Moncler Gamme rouge, disegnata da Giambattista Valli, prende forma l’Haute couture del piumino, mentre tre anni dopo Moncler Gamme bleu con Thom Browne esplora il tailoring maschile.


Moncler genius by Pierpaolo Piccioli

L’intuizione di Ruffini in Moncler si focalizza sull’idea del piumino globale, versatile per tutte le occasioni. Un urban attitude con una forte vocazione tecnica e sportiva da cui nasce nel 2010 la collezione Moncler Grenoble. Un percorso che ha ripensato la storicità del marchio, recuperando salde radici sportive e incentivando l’aspetto tecnico e di performance, accostando l’heritage ai nuovi codici di una contemporaneità estetica affacciata sul futuro. A partire dal 2004, guardando allo sperimentalismo e ai linguaggi delle nuove generazioni, l’imprenditore ha portato Moncler a collaborare con designer internazionali, a partire da Balenciaga e Junya Watanabe, a Chitose Abe per Sacai, fino a Mary KatrantzouAlexandre Mattiussi per Ami. Un ambito appassionante e ricco di suggestioni ed esiti espressivi diversi e lontani, che ha ridefinito e ampliato il concetto stesso di duvet.


Moncler genius by Simone Rocha

L’universo Moncler di Remo Ruffini è però andato oltre alla moda per estendersi alla musica grazie al rapporto con PharrellWilliams e alla fotografia con Fabien Barone Annie Leibovitz, autrice di iconiche campagne pubblicitarie. Ruffini ha ricevuto a Milano il riconoscimento di Imprenditore dell’anno 2017 in occasione della XXI edizione del Premio EY per l’imprenditoria italiana. Nel 2018 viene lanciato il progetto Moncler Genius che dà inizio ad un inedito capitolo del brand con approcci creativi diversi che mettono in dialogo il consumatore con l’era digitale. Moncler ha chiuso un esercizio fiscale 2017 brillando, in salita a doppia cifra a oltre 1,19 miliardi di euro di ricavi e 250 milioni di utile.